Assenze (TAPE 02)

by Flavio Scutti

/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €3.51 EUR  or more

     

1.
2.
3.
4.
5.
6.
01:05
7.
8.
9.
10.

about

Tra il 1997 e il 2001 sorse il problema di come poter comporre musica elettronica del tipo glitch, noise, ambient senza l'uso di calcolatore, sintetizzatori e supporti digitali, avvalendosi solamente di apparecchiature che usualmente non sono dedicate a generare i suoni, ma ad amplificarli, filtrarli e di facile accesso sia economicamente che di reperibilità; la soluzione dopo un anno e mezzo di ricerche, prove e registrazioni è stata “Assenze”. Per realizzare “Assenze” sono stati usati amplificatori di diversa natura costruttiva, sia per uso HI-FI che concertistico, a transistor e mosfet circuitati per generare dei feedback, equalizzatori grafici-parametrici, filtri, nastri magnetici ed effetti sonori.

L'opera è composta da cinque suite (Ricordi sul tema del mare, Sensazioni dei prati, Baccanali, Cattivo, Dinamiche dell'attesa) contenute in un doppio album dove tra primo e secondo la differenza sussiste, se pur minima, nella diversa circuitazione degli amplificatori, dei mezzi addizionali usati per generare i suoni e gli effetti sonori utilizzati.

– “Cattivo” sta a rabbia come vita quotidiana sta al tepore di un camino. In “Cattivo” c'è il ricordo infantile della giornata venatoria di “Grrr” dove un cacciatore spara, il cane abbaia e i colombacci cercano di scappare ai colpi di doppietta inutilmente; c'é un momento di “Occasione”, la tensione sul fare o non fare una cosa importante dove si mettono da parte gli scrupoli o le paure e si fa; c'è lo spettacolo dei “Burattini” ad un angolo di strada, una disputa per conquistare l'amata, il villano e i bambini sorridenti; c'è la finestra che sbatte e le “Carte giapponesi” per gli origami che si infilano in ogni angolo della stanza; ci sono le persone, gli sguardi, le luci come strisce nei finestrini e le ruote sui binari, le porte automatiche in una corsa in metropolitana di “... ci sono altri motivi”; c'è la negazione di “No” come stato d'animo per voler cambiare in meglio la vita di un amico infelice.

– “Dinamiche dell'attesa” conclude il ciclo con quattro componimenti incentrati maggiormente sulla melodia grazie a dei filtri che permettono di controllare il feedback in modo tale da generare delle sequenze di note. “Ultravioletto blu visuale” è il ritratto fantasioso degli oggetti presenti in una stanza illuminata dalla lampada a luce nera, “Cocktail-Party” degli invitati brilli ad una festa e “Chiòccia” di una gallina coi suoi pulcini nella casa in campagna richiamati dalla padrona. “Solitarie attenzioni in momenti di tristezza” è una parentesi a se, composta con una testiera Bontempi a polifonia di quattro note, nasce in contrapposizione agli studi su Domenico Scarlatti e il senso che assume la musica antica, se antica potrebbe essere considerata, riflettendo sul fatto che l'orecchio è abituato ad ascoltare delle esecuzioni dal vivo e delle registrazioni che vengono eseguite con strumenti diversi da quelli originali e anche se c'è in eccezionali casi l'uso se non di strumenti d'epoca di riproduzioni fedeli, rimane sempre da considerare il gusto contemporaneo nell'interpretazione.

credits

released November 21, 2001

“Piccole effusioni. Dolci sguardi, un po' tristi, malinconici, vuoti percorrono la loro parte di verità, l'altra appartiene all'assenza.”

tags

license

all rights reserved

about

Flavio Scutti Milano, Italy

Flavio Scutti is a producer of video and sound digital art. He started to be interested in computer graphics as a teenager, when he bought a Commodore Amiga. Since 1995 he's leading researches about new and experimental audio-visual languages, through the study of electronic systems.

www.chincaglie.altervista.org
... more

contact / help

Contact Flavio Scutti

Streaming and
Download help